Area 4 Ambiente

Si tratta della linea più scientifica e tecnica di Atelier Europeo e nasce dall’esigenza di dare supporto nella progettazione legata all’ambiente e al territorio rivolta non solo alle organizzazioni di volontariato, alle associazioni di promozione sociale, alle fondazioni e alle cooperative, ma anche agli enti locali, alle imprese, alle Università e ai centri di ricerca. L’idea è quella di accompagnare anche soggetti non classicamente legati al terzo settore nella creazione di progetti che, seppure legati al mondo della ricerca e/o delle imprese, sappiano avere un forte impatto ambientale e sociale.

Progettisti d’Area

Matteo Falasconi Coordinatore Macroarea mfalasconi@ateliereuropeo.eu

Francesca Barisani: fbarisani@ateliereuropeo.eu
Paola Valenti pvalenti@ateliereuropeo.eu
Vanessa Tosi vtosi@ateliereuropeo.eu

La macro-area segue attualmente i seguenti bandi:

1) LIFE
Il Programma LIFE è lo strumento con cui la Commissione Europea finanzia progetti orientati a favorire lo sviluppo, l’attuazione e l’applicazione delle politiche e della legislazione ambientale e climatica dell’Unione Europea. I progetti LIFE devono quindi contribuire a costruire un‘Europa più efficiente in termini di risorse (acqua, materie prime, energia, suolo, etc), a ridurre le emissioni di sostanze inquinanti nell’ambiente e diminuire le emissioni di gas serra, e infine mitigare gli effetti delle attività umane sui cambiamenti climatici. Sono ammissibili progetti di diversa natura: “progetti pilota”, che applicano una tecnica o un metodo che non è mai stato applicato e sperimentato prima, o altrove, che offrono potenziali vantaggi ambientali o climatici rispetto alle attuali migliori pratiche e che possono essere applicati successivamente su scala più ampia in situazioni analoghe; “progetti dimostrativi”, che mettono in pratica, sperimentano, valutano e diffondono azioni, metodologie o approcci che sono nuovi o sconosciuti nel contesto specifico del progetto, come ad esempio sul piano geografico, ecologico o socioeconomico, e che potrebbero essere applicati altrove in circostanze analoghe; “progetti best practice”, che applicano tecniche, metodi e approcci noti ma considerati adeguati ed efficaci sotto il profilo economico e all’avanguardia tenendo conto del contesto specifico del progetto. Il programma LIFE definisce una serie di priorità tematiche piuttosto ampie e i progetto devono quindi trovare corrispondenza in almeno una di esse. 

Le aree prioritarie di intervento del bando 2018 sono:
1. Ambiente e uso efficiente delle risorse (acqua, rifiuti, economia circolare, aria ed emissioni, gestione del suolo, gestione delle foreste e habitat);
2. Clima (mitigazione dei cambiamenti climatici, adattamento ai cambiamenti climatici);
3. Natura e biodiversità (miglioramento dello stato di conservazione dei tipi di habitat o delle specie di interesse comunitario, sviluppo e attuazione di azioni a favore delle infrastrutture verdi che migliorano le condizioni degli ecosistemi e dei servizi di connettività tra i siti Natura 2000);
4. Governance e informazione in materia ambientale (campagne di informazione, comunicazione e sensibilizzazione, sistemi di informazione, qualità della pubblica amministrazione e approcci volontari).
Per maggiori informazioni http://ec.europa.eu/environment/life/

I nostri partner

La macro-area ha siglato delle convenzioni grazie alle quali collabora con diverse realtà nazionali e internazionali, tra cui spiccano:
IBS Consultingwww.ibss.it
Novareckon Srlwww.novareckon.it
CSMT Gestionewww.csmt.it

Hai un'idea progettuale

Associazioni, cooperative, imprese ed enti pubblici possono proporre in questa sezione la propria idea.

Lo staff di Atelier Europeo vaglierà attentamente ogni idea e valuterà la possibilità di trasformarla insieme con voi in progetto. Saranno poi i progettisti specializzati di Atelier Europeo ad individuare i canali di finanziamento più adeguati, sia a livello Europeo che a livello locale.