+39 0302284900 info@ateliereuropeo.eu

Con drammaturgia ed esercizi fisici un’ondata di creatività e nuovi stimoli per i nostri ragazzi
Il progetto “ObLoMoV: Obesity and Low Motility Victims” è nato per creare un metodo pedagogico basato su strategie teatrali, in grado di motivare gli studenti a fare esercizi fisici salutari, benefici perché intensi, seppure dallo sforzo di breve durata. Le teorie della HIIT- High Intensity Interval Training e HIIE – High Intensity Intermittent Exercise, infatti, propongono esercizi spesso intervallati da momenti di riposo, per poter permettere a tutti di praticarli: «anche chi è in sovrappeso o non allenato, si sente facilmente coinvolto e riesce ad avere ottime performance», spiegano il dott. Antonio La Torre, Professore Associato al Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell’Università degli Studi di Milano e direttore tecnico della FIDAL, la Federazione Italiana di Atletica Leggera ed il ricercatore all’Università degli Studi di Milano e PhD in Scienze Motorie all’IRCCS, Jacopo Vitale «il recente passaggio a uno stile di vita sedentario è una delle principali cause della prevalenza esponenzialmente aumentata di un ampio gruppo di malattie, tutte associate a un livello non ottimale di attività fisica o inattività e, come raccomanda l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il movimento è essenziale nella vita del bambino».
Ma come funziona il metodo Oblomov? Come spiegano gli esperti del Piccolo Teatro di Milano: «La memoria e l’immaginazione sono gli strumenti più importanti per l’uomo ed è attraverso quelli che siamo in grado di cambiare, evolvere e trasformare. Il teatro e lo sport hanno lo stesso obiettivo: renderci desiderosi di cambiare, evolvere, trasformare. Entrambi usano il corpo per veicolare l’immaginazione, entrambi usano l’immaginazione per raggiungere l’obiettivo, ed entrambi credono nei potenziali umani. Il teatro è uno strumento fisico in grado di supportare lo sviluppo, aumentare l’apprendimento, offrire l’opportunità di grandi cambiamenti come individui e come collettivi». Ecco allora che per i nostri preadolescenti , sedentari e disabituati ai giochi di movimento, il progetto Oblomov è arrivato come un’ondata di creatività e nuovi stimoli. Il metodo si realizza attraverso un percorso diviso in sessioni teatrali basato su una drammaturgia adatta al gruppo di ragazzi in grado di individuare in maniera precisa gli esercizi fisici da proporre (HIIT, ad alta intensità con frequenti intervalli). Ogni sessione dovrebbe durare almeno 60 minuti e concludersi con un momento di riflessione e restituzione tra i partecipanti. Prima di ogni sessione è consigliabile proporre giochi teatrali ed esercizi fisici ad alta intensità per riscaldare e riunire il gruppo, esercizi di improvvisazione per lavorare sulla narrazione e la creazione di mini trame; condurre e facilitare il lavoro in gruppo è essenziale, favorendo la cooperazione e non la competizione.

Tutti i materiali saranno presto disponibili sul sito del progetto www.oblomovproject.eu

Share This

Condividi con i tuoi amici!