+39 0302284900 info@ateliereuropeo.eu

Estate in movimento per i giovani di Atelier Europeo!
Grazie alle opportunità offerte dall’Unione Europea, durante l’estate sono partiti dieci ragazzi che hanno preso parte a progetti di volontariato, corsi di formazione e scambi giovanili. Nell’ambito del progetto “Europa in Valle” promosso da Fondazione Comunità Bresciana e dalla Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, a luglio sono partiti per il Portogallo 5 ragazzi provenienti dall’Alta Val Sabbia e hanno partecipato a una settimana di visite, laboratori e dibattiti sul tema della libertà di espressione insieme a una ventina di altri giovani provenienti da Lettonia, Polonia, Portogallo e Spagna. Nicola, Laura, Mariam, Alessia e Nicolò hanno presentato una riflessione sui vari aspetti che il concetto di libertà di espressione può racchiudere “Di questo progetto conserveremo sempre un ricordo più che positivo: ci ha dato l’opportunità di stringere nuove amicizie e di sviluppare le nostre abilità in lingua straniera. Inoltre, abbiamo passeggiato per le vie di Lisbona e visitato la città universitaria di Coimbra.”
Giorgia ha scelto di formarsi in campo teatrale in Slovenia e ha imparato le basi della Shadow Dance: una tecnica in cui il performer muove luce ed oggetti al fine di trovare una sintonia perfetta tra chi muove la luce e chi muove l’oggetto.
Ad agosto Alessia, dalla Valle Camonica è volata in Finlandia con il progetto “Puumala goes Solidarity” e sta sostenendo le attività rivolte ai giovani nell’isola di Puumala.
Anche Valentina, da Bagolino ha raggiunto le foreste finlandesi e in due mesi ha allestito le stanze dello Youth Center di Hyvarila grazie al progetto “Discover Finland – Discover Yourself”.
Continua l’avventura francese di Daniele, da Ponte Caffaro a Marsiglia, impegnato nel progetto “EVS for Equal Med” in attività di cittadinanza attiva uguaglianza di genere.
Chiara ha trascorso 11 mesi in Lettonia con il progetto “EVS 4 sustainable life” svolgendo attività interculturali in un asilo montessoriano e della sua esperienza ci racconta che “Non è solo volontariato ma un viaggio a tutto tondo: dentro di te e per il mondo! Ho visitato la Lettonia, le altre repubbliche baltiche e la Russia! Ho conosciuto e vissuto differenti lingue, tradizioni, cibi e persone. L’ inevitabile confronto con l’altro e il diverso è il miglior modo per mettersi in dubbio, crescere come cittadino del mondo (siamo tutti connessi!) e diventare più forte e indipendente.”
Le motivazioni che hanno spinto questi ragazzi a partire per formarsi, per scoprire il mondo e per essere d’aiuto agli altri sono ben illustrate dalle parole di Alice, che da Castegnato è volata a Cipro per aiutare la comunità locale e in particolare i giovani “La curiosità e la voglia di vivere una nuova avventura hanno vinto sulle paure. Lasciare casa rende vulnerabili poiché ci si ritrova a fare i conti con le proprie fragilità e si può contare solo su sè stessi. Ma è proprio questa la grande opportunità da cogliere: la possibilità di superare i propri limiti.”
Per maggiori informazioni sugli scambi giovanili e sui progetti di volontariato in Europa contattare Atelier Europeo tel. 0302284900 www.ateliereuropeo.eu .

Share This

Condividi con i tuoi amici!