Lo scorso lunedì 9 maggio si è celebrata la Festa dell’Europa e come ogni anno, l’associazione Atelier Europeo, con una rete di organizzazioni del territorio bresciano, si è mobilitata per promuovere eventi e iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza. Quest’anno è stato organizzato un vero e proprio “Festival dell’Europa”. Studenti e giovani bresciani sono stati destinatari privilegiati delle iniziative, in particolar modo nelle giornate del 9 e 10 maggio. “Fin dalla mattinata di lunedì più di 500 studenti hanno festeggiato con noi, collegandosi al webinar «Alla scoperta della mobilità europea»”, ci raccontano Francesca Fiini e Laura Pasini, euro-progettiste “durante l’appuntamento online abbiamo raccontato ai ragazzi quali opportunità di mobilità europea offre loro l’UE, come percorsi di apprendimento o progetti di volontariato. Partner dell’iniziativa sono stati anche la Cooperativa Mistral e Europe Direct Lombardia, che hanno presentato opportunità di tirocinio e la rete Eures di ricerca del lavoro”.
Le adesioni sono arrivate da diverse scuole del bresciano, dimostrando grande interesse e curiosità nell’iniziativa e in generale verso l’UE. Il pomeriggio di lunedì lo sportello Europe Direct di Brescia presso Informagiovani ha invece proposto i tandem linguistici aperti ai giovani e il giorno successivo un laboratorio di “DEBATE SUL FUTURO DELL’EUROPA”, con l’esperto di comunicazione Francesco Zambelli.
Ma gli eventi erano già cominciati al quartiere del Carmine, dove, nonostante un po’ di maltempo, sono stati tanti i bresciani ad approfittare delle proposte di riflessione, laboratori ed eno-gastronomiche.

Proseguono poi gli appuntamenti rivolti alla cittadinanza promossi dalle Acli bresciane “Pace e libertà – Il pensiero politico di Giovanni Bianchi”, 18 maggio alle ore 20.45 presso la sede di Acli Provinciali Brescia in via Corsica, 165 e “L’Europa di David Sassoli: pace, democrazia e solidarietà” il 20 maggio alle ore 18.00 a Palazzo Mo.Ca – Sala Danze in via Moretto a Brescia.

L’impegno di Atelier Europeo prosegue anche nel campo della progettazione e della promozione delle diverse opportunità di mobilità all’estero: scambi giovanili, progetti Erasmus e progetti di volontariato europeo. Gli scambi giovanili, in particolare, sono gratuiti per chi partecipa: le spese di viaggio all’andata e al ritorno vengono rimborsate e vitto ed alloggio sono coperti dal programma Erasmus+.
Lo staff di Atelier Europeo è disponibile a fornire tutte le informazioni e il supporto necessario. Per maggiori informazioni sull’attività di Atelier Europeo consultare il sito https://www.ateliereuropeo.eu/ e sui social Facebook ed Instagram @AtelierEuropeo.

Share This

Condividi con i tuoi amici!