Diverse opportunità e risorse europee, nazionali e locali sono attualmente a disposizione del pubblico e del privato sociale per progetti e attività che abbiano come destinatari i minori, in ambito educativo, inclusivo e di tutela.

In Italia. I primi bandi del fondo per il contrasto alla povertà educativa.

Dal 7 novembre e rispettivamente fino al 16 gennaio e 8 febbraio sarà aperta la raccolta di idee progettuali per il Bando Prima Infanzia (età 0-6) e per il Bando Adolescenza (età 11-17), primi bandi del fondo nazionale per il contrasto alla povertà educativa. Le idee sono da presentare con partnership di almeno due soggetti, di cui uno del terzo settore. E’ auspicata la collaborazione con le scuole, fin dalla fase progettuale. A disposizione ci sono complessivamente 115 milioni di euro. La raccolta di idee è solo la prima fase di selezione.

Finanziamenti europei.

Proseguono anche le opportunità legate ai Programmi della DG Giustizia. Sul fronte dei Minori Stranieri Non Accompagnati un bando con scadenza il 13/12 finanzia progetti transnazionali, con contributi minimi di € 100.000, per favorire l’accoglienza e le politiche dell’affido famigliare. Stessa deadline per il bando finalizzato a supportare la creazione di spazi integrati e multidisciplinari rivolti a bimbi vittime di violenza, con finanziamenti minimi di € 75.000 per progetti transnazionali. Scadrà invece l’8 marzo 2017 il bando finalizzato all’educazione/accrescimento della consapevolezza di ragazze e ragazzi rispetto alla violenza di genere e alle modalità per prevenirla fin da piccoli.

A livello locale.

Chiude il 7 novembre il Bando congiunto di Fondazione Comunità Bresciana e Associazione Comuni Bresciani: stanzia € 120.000,00 con finalità prioritarie di assistenza e sostegno a minori (fascia 0/12 anni) di nuclei familiari in difficoltà e in situazioni di marginalità; creazione e promozione di opportunità per la costruzione di rapporti tra le singole famiglie a beneficio dei minori; realizzazione di percorsi di mutuo aiuto tra gruppi di famiglie con minori. Il bando è rivolto a Comuni ed enti del privato sociale, finanzia massimo € 20.000 per progetto.

Scade invece il 30/11/2016 il bando di Fondazione Provinciale Bresciana per l’Assistenza Minorile Onlus rivolto ai Distretti Territoriali della Provincia. Il bando prevede contributi economici (fino a € 10.000) nell’area dei servizi rivolti ai minori con problemi psicologici e sociali. Le proposte devono essere connesse con la programmazione sociale di zona per il periodo 2015/2017.

Appuntamenti europei da non perdere.

Il X Forum Europeo sui diritti del fanciullo, in programma a Bruxelles per il 29 e 30 novembre sarà dedicato al tema attualissimo della protezione dei diritti dei minori migranti. Si concentrerà sullo scambio di buone prassi e cercherà di evidenziare quali sono i sistemi integrati di protezione in uso e come assicurare che i bisogni dei minori migranti vengano garantiti. Il primo giorno spazio agli impegni dei governi e degli organismi pari livello, in prima linea nel fronteggiare l’emergenza e la sfida all’integrazione, il secondo giorno invece sarà occasione di approfondimento di tematiche specifiche.
Un secondo appuntamento interessante è in programma a Lille, in Francia, l’1 e 2 dicembre prossimi, promosso da APFEL, network europeo per la promozione dell’affidamento familiare in Europa. Il meeting si concentrerà sul tema del “co-parenting e la voce del minore”.
Per tutti i bandi citati, quanti interessati a sottoporre le loro proposte possono contattare Atelier Europeo per una pre-valutazione dell’idea e un eventuale supporto tecnico.

Per maggiori dettagli contattare la segreteria di Atelier tel. 0302284900.

 

 

 

Share This

Share this post with your friends!