+39 0302284900 info@ateliereuropeo.eu

Lorenza continua il progetto di Volontariato Euroepo “Volunteers’ superpower 2020!” a Gdynia ed è davvero entusiasta della sua permanenza in in Polonia, tra il lavoro di pet therapy, le visite alle bellezze del Paese e lezioni di cucina:

7 Ottobre 2020
Tra 4 giorni è un mese che sono arriva qua a Gdynia (Polonia), purtroppo il tempo dedicato al mio progetto di pet-therapy con i cani non è stato molto, ma devo dire che per ora mi piace un sacco.
La sensazione che ho avuto finora è che In Dogtor foundation è come stare in FAMIGLIA. Ah dimenticavo in Dogtor Foundation si mangiano un sacco di torte!
Per il momento prendo parte alle attività come spettatrice, questo per non rovinare i progressi fatti fin’ora con l’attività e poi perché le attività sono in polacco. Ma so che riuscirò ad impararlo.

14 Ottobre 2020
Penso che questa esperienza debba essere fatta da tutti. E’ un’esperienza che ti aiuta, ti insegna, ti apre la mente. Perché ricordatevi che se non uscite dalla vostra confort zone non capirete mai quando è bello il mondo.
In questo mese di Ottobre ho fatto un sacco di attività (lavorative e non). Per esempio con l’aiuto della mia mentore Ania (dirle grazie non basta) ho imparato a cucinate i famosi PERIOGI e la SHARLOTKA CAKE.

Ho avuto modo di visitare Słowiński National Park a circa 80 km da Gdynia. Consiglio vivamente a tutti di andarlo a visitare (soprattutto in questo periodo).

Quando ho iniziato a dire a tutti i miei familiari e amici che sarei andata in Polonia per un progetto europeo, la risposta è stata sempre più o meno la stessa: ma cosa vai a fare in Polonia!? Tutti hanno l’idea di una Polonia cupa e triste, ma ragazzi vi GIURO che la Polonia è fantastica!
Pensiero del giorno-> la Polonia è tutta da scoprire e io la scoprirò. Non potevo chiedere di meglio da questo ottobre.
AH vorrei comunicarvi una stranezza del popolo Polacco, loro non doppiamo i film (tranne i cartoni per i bambini), quindi cosa succede? Succede che tu ascolti il film in lingua originali (inglese) e sopra c’è una voce narrante che traduce in polacco.. Una cosa tremenda. Ma è anche vero che si dice: paese che vai, usanze che trovi.

Share This

Condividi con i tuoi amici!